giovedì 27 dicembre 2012

Rito propiziatorio per il nuovo anno


Buonasera miei cari lettori. Ormai la scongiura dei Maya e' finita e quindi possiamo accantonare paure e angosce e concentrarci sulla fortuna e sulla buona sorte per il 2013.
Vi offro, come ogni anno, un buon rito propiziatorio per favorire benessere e allontanare gli ostacoli.
Ricordo che la notte del 31 dicembre siamo in fase di luna calante quindi facciamo un bel rito anti negativita'.

Occorre:
- 5 candele bianche
- incenso alla mirra o universale
- 5 delle foglie o fiori di ruta, pianta dalle doti purificanti

Nella notte tra il 31 dicembre e il primo di gennaio andate in balcone, in giardino o comunque in uno spazio aperto, non in casa o al chiuso, e mettete le 4 candele bianche una per ogni punto cardinale e la quinta al centro.
Posizionate l'incenso al centro delle candele accanto a quella bianca e aggiungere un pochino di ruta ai piedi di ogni cero.
Accendete candele e incenso e concentratevi sulla fortuna per l'anno nuovo cercando di allontanare negativita', pensieri negativi, presunti malocchi o maldicenze e ostacoli che si sentono.
A fine ingredienti raccogliete tutto e gettate in un fiume o corso d'acqua dicendo un Padre Nostro e una Ave Maria.
Ricordo che in ogni rito dove vi siano fuochi, fiamme, candele o corpi incandescenti bisogna sempre fare attenzione che non scoppino incendi o si propaghino le fiamme, per vostra sicurezza, per quella degli altri e delle cose. Non e' male tenere infatti dell'acqua accanto ai vostri lavori.

Buon 2013

Nessun commento:

Posta un commento